La coppia: come e perché

La coppia: come e perché

La #coppia è il frutto di un processo conosciuto come innamoramento. E’ un sistema aperto in cui due persone che, si sono scelte o per somiglianza o per differenza, provano nella relazione amorosa a trovare una strada per far collimare i loro bisogni affettivi. In realtà sappiamo che la scelta del partner ed il successivo innamoramento hanno poco a che fare con le reale caratteristiche dell’amato/a che, almeno, in una fase iniziale, sono offuscate da immagini, miti e credenze che ogni componente della coppia ha e che sono il frutto di pregresse relazioni e/o esperienze affettive. In questo passaggio parliamo di primo contratto che è quella fase del rapporto di coppia caratterizzato dall’illusione che il proprio partner sia l’unico che può soddisfare i bisogni dell’altro (convinzione per altro radicata anche nel partner stesso). In seguito, si farà spazio la fase cosiddetta della disillusioneovvero il momento ogni membro della coppia riacquista la “lucidità” e comprende che il proprio partner non è forse il migliore del mondo, un eroe come si pensava ma un comune essere mortale che può mostrare le sue fragilità e dimostrare di non potersi prendere carico di tutte le responsabilità ed i bisogni del partner. A questa fase, molto delicata, possono seguire conflitti, discussioni e nuove rielaborazioni del rapporto di coppia che, a questo punto, può continuare, concludere o evolvere in altra formula. Se la coppia deciderà di mantenere questa forma e resterà unita,  è perché tutto il processo di mediazione dei conflitti  e  negoziazione delle norme e delle regole che i partners si sono dati ha portano questi individui ad un livello superiore di complessità, dove la coppia, questa volta,  è spinta a lavorare in un’ottica di crescita e maturazione.

Dott.ssa Marina Scappattici